III guerra mondiale e califfato ISIS

Dopo il niet russo, sufficientemente deciso da far rimandare ,per ora, il diretto intervento USA in Siria per sostenere i combattenti della primavera araba e rovesciare il regime di Assad, vista la brutta piega che ha preso il conflitto ucraino che, con la stagnazione e il nulla di fatto del conflitto Afghano, completano la sconfitta sul campo delle forze NATO, all’orizzonte si stagliano adesso nuove nubi foriere di sventura e guerra.

La nascita in meno di una settimana di un nuovo Stato di dimensioni superbe: il famigerato Califfato dell’ISIS fra Siria e Irak è stata celebrata con la solita serie di leggi medioevali a discapito delle donne e la decapitazione di un cittadino statunitense: un giornalista rapito.

La scena della sua decapitazione pubblicata in internet, in poco tempo ha fatto il giro del mondo. Tutti i network hanno dato ampia pubblicita ad un fatto che, oltre ad essere orribile, suscita il desiderio di reazione e risposta a qualunque costo. Addirittura c’è chi ha ipotizzato trattarsi addirittura di un fake:

http://www.altrainformazione.it/wp/2014/08/21/il-video-dellisis-un-fake/

Il gesto della decapitazione, trasmesso nei  filmati in rete in sè non ammette deroghe ! Il primo pensiero che viene se non a chiunque per lo meno ad una nutrita maggioranza è quello di far sparire il suddetto califfato nella maniera più rapida e risolutiva possibile. Tuttavia qualcosa suona strano. Cosa vuole dimostrare un terrorista, quella banda di assassini autoproclamatisi Stato, con un gesto simile se non quello di riscuotere tutto l’odio possibile dal resto del mondo ? Se speravano di riscuotere un sentimento se non di simpatia almeno di comprensione ecco che è accaduto esattamente l’opposto. L’unica reazione che suscita fra le persone normali, a prescindere da ideologia, religione, cultura è che quella minaccia deve essere eradicata al più presto. Quale senso ha quindi per questo Califfato di nuova generazione farsi questa turpe pubblicità ? Non è ancora nato e già una moltitudine di persone desiderano che venga cancellato ! Forse stà proprio qui il problema ! Questo nuovo califfato, che usa autoblindo di fabbricazione americana sottratte all’esercito irakeno (così raccontano i media) per spostarsi rapidamente, che calza scarpe in dotazione all’esercito USA (vedi il boia del filmato) e prontamente fatto notare dalla critica russa. Ha come unico scopo quello di farsi distruggere al più presto dai “buoni”. Così l’intervento in Siria potrà trovare presto una  ragione d’essere più forte del divieto russo. Semprechè i russi siano disposti a stare a questo giochetto….perchè dopotutto ricordiamoci che siamo oltre 8 miliardi !

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca. Contrassegna il permalink.

Una risposta a III guerra mondiale e califfato ISIS

  1. Carlo Lauletta ha detto:

    Strano: i taliban si materializzarono in Afghanistan quando gli Stati Uniti giudicarono che il governo dell’ateo Najib-ullah (addirittura ribattezzatosi Najib) esagerava col progressismo. L’internazionale al Qaeda prese consistenza quando apparve opportuno buttar giù a New York due palazzi con gli abitanti e far vedere la scena a tutti (al Pentagono risultò un pasticcio), così da commuovere gli spettatori facilmente impressionabili e predisporli a più grandiosi eventi. Adesso sono saliti alla ribalta l’ISIL e il suo califfo. Ma c’erano già! Ogni tanto ne parlavano anche i bugiardini delle televisioni, chiamandoli “giovani democratici” “soldati liberi” “insorti” contro la “dittatura”(?!) di Bashar al-Asad. Osservo: questi spensierati tengono in iscacco da tre anni un esercito serio ed efficiente, forse veramente eroico. Domanda: chi li addestra, arma, organizza, finanzia ed aizza? Indovina indovinello: chi fa l’uovo nel secchiello?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...