BAGONGHI

Image  Rispolverato da RAI 1 nell’occasione dei festeggiamenti per il fallimento della marcia dei “Forconi” a Roma lo scorso 15 Dicembre, Giampiero Mughini si cala perfettamente nel ruolo di Bagonghi della cronaca politica nelle reti televisive Rai e Mediaset. La sua presenza bipartizan fra le due strutture televisive è la constatazione più ovvia che il sistema di controllo dopotutto è uno solo, si tratta di due facce che, come Giano, cambiano ma appartengono allo stesso soggetto.

Le ovvietà con cui infarcisce i suoi soliloqui marasmatici, sono talmente deprimenti da provocare incontenibili reazioni di rigetto. L’esibizione della “bellezza necessaria” nel pagare le tasse (battuta scopiazzata ad un mediocre Ministro), se poteva aver una qualche speranza di sopravvivenza fino a 10 anni or sono, ad oggi, ha segnato il tempo, e in cuor suo non c’è più nessuno disposto a credere che svariati miliardi di IMU, IRPEF, IRAP, TARSU non servano ad altri se non a reiterare all’infinito vergognosi privilegi con cui i boiardi di un sistema paramafioso sono soliti fare cassa con autoassegnati stipendi indecenti o pensioni scurrili. Scuole allo sfascio, Ospedali in chiusura continua, servizi all’esaurimento, ma pur tuttavia permangono inalterati gli stessi emolumenti distribuiti come stipendi, pensioni e altri benefit ai parlamentari e ai loro accoliti e sodali, non di rado perfino parenti.

Quando non bastasse, mentre ai cittadini comuni vengono imposte gabelle da strangolamento progressivo, gli amici  che gestiscono il gioco d’azzardo continuano a  ottenere privilegi e sconti sulle loro evasioni fiscali. Che la figura dell’idiota  tocchi sempre di farla a lui, povero Mughini, è l’unica nota solidale  che provo per il personaggio: sconforto che mi pervade nel vedere quanto basso sia il fondo in cui si può cadere.

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...