Marcionne…

le isteriche esternazioni del presunto enfant prodige dell’industria automobilistica italiana  rivelano tutta la mediocrità di un bambino cresciuto troppo, viziato e che si è abituato a mangiare troppa nutella (in senso non solo metaforico ovviamente). Gli sbagli sono sempre iniziali: avere investito in questo ometto capriccioso e minimo per sperare di avere una credibilità di immagine spendibile con una massa che si lascia bovinamente nutrire a spaghetti, televisione e sit-com è stato un’errore strategico fondamentale per un capitalismo e la sua classe politica alla canna del gas. L’ignavia di una classe dirigente ha dato spazio e ampio credito ad un’ometto insipido, capriccioso e per l’appunto mediocre. Adesso bisogna cercare di intervenire per riparare i danni. Ricominciando dagli uomini questa volta, quelli  fatti e cresciuti  di  Pomigliano e Mirafiori.

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Marcionne…

  1. Mok ha detto:

    Forse è tardi per rimediare alla storica marca ex italiana: dicono voci informate che le case concorrenti si sono già portate via i tecnici migliori con i loro progetti. Restano solo copie di americanate…. informatevi voi del mestiere.

  2. Fulvio Sguerso ha detto:

    Che la classe dirigente italiana degli ultimi decenni non sia stata all’altezza della situazione e dei tempi è fuori di dubbio. Ma chi paga i suoi errori? A chi tocca riparare i danni? Ai danneggiati, cioè a tutti noi, meno a chi ha causato il disastro. E’ questa la “filosofia” di Marchionne e, a quanto sembra, anche quella del professor Monti. In altri tempi ci sarebbe stata una rivoluzione, oggi speriamo nelle primarie del Pd.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...