La strana carriera lampo del figlio di Mario Monti

Del figlio del premier Mario Monti si è già detto e scritto. Però poco fa m’è rispuntato davanti agli occhi il file dove avevo salvato il suo curriculum vitae e m’è venuta voglia di fare un giochetto. Cercare su google i curricula di quelli che si sono laureati nello stesso corso di laurea di Giovanni Monti (Discipline Economiche e Sociali alla Bocconi) e nel suo stesso anno (il 1997) per vedere se a 37 anni sono entrati nel top management di una grande azienda paragonabile alla Parmalat, dove il rampollo Monti è approdato nel 2009 nominato dall’allora commissario Enrico Bondi, caro amico di famiglia. 

In poco tempo ho trovato quattro suoi compagni di studi. Tutti laureati con lode, pieni di master e dottorati in Università internazionali, autori di un gran numero di pubblicazioni, protagonisti di un brillante percorso formativo e professionale. Tutti e quattro hanno un buon impiego, ma no, nessuno di loro è diventato top manager. I casi della vita, eh? Anzi uno di questi, nonostante sei pagine fitte fitte di cv, è stato ricercatore precario fino allo scorso anno, quando finalmente ha ottenuto, quasi a 40 anni, la cattedra di professore associato all’Università della Val d’Aosta.

Ovvio, si può obiettare che Giovannino Monti, figlio di cotanto padre, ha l’economia nel dna,  che è un genio della finanza. Ma il suo curriculum, onestamente, non giustificava la poltrona di top manager né in Parmalat né in altre grandi società.  Ecco cosa scriveva di se stesso nel 2009: “Giovanni lavora in Parmalat dal marzo 2009 dove si occupa di business development. A Londra dal 2004 al 2009, Giovanni ha lavorato nei team di strategia e corporate M&A, prima in Citigroup e poi in Morgan Stanley. In Citigroup, Giovanni ha seguito una serie di acquisizioni e dismissioni sia per il settore istituzionale che per quello retail del gruppo. In Morgan Stanley si è occupato di transazioni in Europa, Medio Oriente e Africa, riportando all’ufficio di Firm Strategy and Execution di New York. Nel 2004 Giovanni ha conseguito un MBA e un Master in Affari Internazionali presso la Columbia University di New York. Durante gli studi nel 2002 ha lavorato come Summer Associate presso la divisione Investment Banking di Goldman Sachs a New York. Giovanni ha iniziato la sua carriera come consulente strategico in Bain & Company (1997 – 2001), dove ha lavorato su progetti nazionali e internazionali per istituzioni finanziari e aziende italiane in vari settori, dai macchinari agricoli ai beni di lusso“.

Avete letto bene? Allora non lasciatevi abbindolare dai nomi glamour delle multinazionali. Nessun ruolo dirigenziale, nei team di strategia e corporate delle grandi finanziarie lavorano centinaia di persone, il summer associate è una sorta di stage, svolto peraltro nella Goldman Sachs di papà e il fatto che abbia seguito una serie di acquisizioni e dismissioni e si sia occupato di transazioni in Europa, Medio Oriente e Africa mette in evidenza soprattutto una cosa: non gestiva, ma era alle dipendenze di qualcun altro; non un manager, ma un esecutore. Eppure nel 2009 Enrico Bondi decide che gli serve un top manager per Parmalat nell’area del Business Development e, guarda caso, chiama proprio il figlioletto di Mario Monti.

Com’è finita in Parmalat lo spiega il giornale Milano Finanza il 27 dicembre 2011, quando la francese Lactalis compra l’azienda agroalimentare di Collecchio e finisce perciò l’era Bondi: “Secondo indiscrezioni di mercato raccolte da MF, Monti jr, responsabile del business development di Parmalat, sarebbe stato messo alla porta. Cosi’ ha deciso l’a.d. Yvon Guerin, che sta cambiando volto alla squadra di manager dell’azienda emiliana”. Come dire: per Bondi l’esperienza di Giovanni Monti era fondamentale, la nuova proprietà impiega pochi giorni per capire che può farne tranquillamente a meno.

Mi viene da dire: fortuna che Monti ha solo due figli…

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

28 risposte a La strana carriera lampo del figlio di Mario Monti

  1. FRANCESCO ROSI ha detto:

    Ma veramente non avete altro a cui dedicarvi ?? Grande scandalo in Italia perchè un padre raccomanda un figlio ?? ma chi non lo farebbe di voi !!?? ma che cacchio me ne frega della carriera in aziende PRIVATE del figlio di Monti ?? Lo hanno licenziato ! bene si dimostra che il padre non si è poi speso tanto per il figlio . Raccogliete una pagliuzza per strada e non vedete le travi enormi !!! Qualunquismo a favore di Grillo ( vedremo anche lui che riguardi avrà per i suoi figli )

    • lerane ha detto:

      La Parmalat che ha assunto il figlio di Monti era pubblica.

    • Morgana ha detto:

      Si, commento firmato Giovanni Monti!!!!

    • pietro ha detto:

      Potremmo dedicarci a Prodi Draghi al PD al PDL alle televisioni ai giornali sui quali non appare una parola sulla realtà dei fatti nemmeno sotto tortura a parte promuove se stessi a devastare e svendere il paese e mettere in schiavitù i cittadini e alle mense dei poveri i pensionati e farsi mantenere dalla banche private mentre si suicidando gli imprenditori nulla accade ..
      Francesco Rosi se vuoi dire che fai parte di questi traditori della costituzione e del popolo Italiano, criminali contro l’Umanità e Genocidio … Saresti loro Complice in questo caso dovresti Vergognarti e Tacere magari chiarisciti le idee tra sponsorizzare un figlio e devastare 60 mln di persone e uno stato ..

    • pedrop61 ha detto:

      vede signor Rosi la cosa che preoccupa di più è proprio questa malattia: il nepotismo. Non che uno non debba preoccuparsi per il futuro di suo figlio per carità. Tutti noi in cuor nostro, da italiani, ci preoccupiamo del futuro dei nostri figli. Solo che bisognerebbe riuscire a farlo con un minimo di discrezione. Ecco vede un incarico così di rilievo per il proprio figlio all’esordio della sua carriera nel mondo del lavoro, indica non solo desiderio di sistemare il proprio figlio, ma qualcosa di più grave, il dispregio per tutto il resto a favore del nostro “pargoletto”. Monti junior avrebbe certamente potuto farsi molto meglio le ossa magari con un incarico di minor rilievo, meno impegnativo e forse con più successo. Lo stesso dicasi per il figlio della Cancellieri, per la figlia della Fornero ecc. Invece no ! In Italia questo costume è assurto a ruolo di dinamica sociale, come nel medioevo, con le corporazioni. Un volano in grado di accelerare la carriera di qualcuno a discapito di qualcun altro. Questo poco per volta ha immiserito il nsotro paese e lo ha ridotto, forse, con i problemi che ha. Rammento ancora oggi un tragico video su Youtube del 2008, che circola ancora oggi, nel quale un giovane, ispirato ed Luca Luciani, improbabile direttore generale di Telecom, durante una convention di Tim arringando l’auditorio di circa 300 manager, volle ricordare Waterlo come opera magna di strategia dell’imperatore francese. Ecco sono queste tragiche conclusioni che quelli come me vorrebbero evitare. Tutto il resto: Grillo, movimento 5 stelle, qualunquismo… sono cose che non c’entrano niente, mi creda.

  2. Roberto ha detto:

    Posterò una frase assolutamente estranea al racconto preciso e probabilmente anche veritiero.
    A questo illustre rapollo lasceresti le chiavi della tua macchina?

  3. simo ha detto:

    neanche a me sembra una carriera tanto lampo, ed evidentemente non era adatto al ruolo alla parmalat dove e’ stato licenziato. non mi sembra veramente nulla di scandaloso. C’e’ veramente molto di piu’ in giro di cui scandalizzarsi. Figli di politici che entrano in politica senza capirne niente e spendendo i soldi dei contribuenti.

  4. solange ha detto:

    IL FIGLIO DEL PREMIER MARIO MONTI E’ STATO LICENZIATO IN TRONCO DALLA PARMALAT FRANCESE , MA NON AVRA’ PROBLEMI PER TROVARE UN POSTO DI LAVORO. SIAMO NOI CHE ABBIAMO I PROBLEMI. E CHE PROBLEMI.

  5. Monti?!? ha detto:

    Monti.. Ricordatevelo anche quando andate a votare, colui che da “tecnico” capace (scelto da Pres. della rep. pro sinistra) avrebbe avuto il dovuto cambiare la legge elettorale, ma era troppo impegnato a studiare la sua discesa in campo nel già marcio mondo politico.
    Non gli è bastato arricchirsi… adesso ha fame di potere.
    Sembra/sembrano tutti mostri… come quel mostro del signore degli anelli… Quello che pronunciava quella fatidica parola… TeSSSoro!

    P.S.
    tanto per rimanere in tema anche un certo Antonino Recca (pro Monti, pro Casini), ha preparato il suo ingresso in politica… e te pareva! lasciare un pò di spazio a qualche giovane?!?!? non sia mai! l’italia ha bisogno di giovani sessantottini capaci di cambiare il mondo😉

  6. enzo ha detto:

    la nostra bella italia!

  7. sporchibanchieri ha detto:

    Si vede che siete invidiosi. Perché non fate l’esempio di Sara Tommasi, laureata con lode? Lei, che se lo meritava, ha fatto strada. Poi è facile prendere in giro l’espressione poco sveglia del figlio di Monti con la foto manipolata che astutamente avete proposto. Perché non rendete giustizia a un summer dancer stripper manager che voi ve lo sognate e non mettete una sua foto con lo sguardo intelligente (se la trovate)?

  8. massimo ha detto:

    Povera Italia
    Ma cosa lasceremo ai nostri figli ?

  9. antonio ha detto:

    E’ difficile lasciare un commento,e’ difficile difendersi e’quasi impossibile fare delle scelte ,la gente poi alla fine sceglie Barabba.

  10. Vincenzo Bove ,corso V.Emanuele 213 Salerno ha detto:

    È soltanto una combinazione non prevedibile come quella della figlia di D’Alema che lavora con l’azienda di Della Valle

  11. Mimmo Lucci ha detto:

    Ma dai, non fate sempre polemica, si vede dallo sguardo intenso che è un genio dell’economia, mica come quei raccomandati figli di papà. Lui è diverso, è uno che si è costruito da solo, con le sue forze, lui che ha come padre un’illustre sconosciuto. BRAVO!!!!! COMPLIMENTI!!!!!!

  12. cristiano ha detto:

    SIAMO UN PAESE RIDICOLO

  13. Pingback: la strana carriera lampo del figlio di Monti...

  14. Charles Lambert ha detto:

    La vera vergogna qui non è tanto la carriera di Giovanni Monti (che non sembrerebbe così ‘lampo’ in un paese normale, dove tantissimi manager hanno meno di quaranta anni a prescindere dei loro padri) quanto il fatto che il suo coetaneo, nonostante un curriculum così importante, ha dovuto fare venti anni di gavetta e precarietà prima di ottenere un lavoro come professore associato. Tutti sanno – o dovrebbero sapere – che una delle tante piaghe squisitamente italiane è il sistema universitario sclerotico e incapace di rinnovarsi.

    • mati ha detto:

      Che schifo, che schifo, ma che schifo, Non sopporto quese raccomandazioni assurde, e si permette di dire a MATRIX che i giovani devono dimenticarsi del posto fisso. Come mai per il figlio ha pensato al posto??? E che dire della Fornero con la sua preparatissima figlia grazie allle raccomandazioni dei genitori???? Si permette di dare consigli ai giovani. Vi dovete VERGOGNARE, iniziate a tagliare gli stipendi a tutti i politici VOI compresi, ma un bel taglio, prendendo un bellissiomo stipendio di € 4000,00 al mese e vedete la CRISI scomparire per sempre, invece di tassare sempre i più deboli . Ci sono perone laurteate che non trovando lavoro fanno mille mistieri, ma per i figli dei politici si respira un’altra aria. Ho seguito quinta colonna, come FORNERO e MONTI ce se sono tanti altri.

  15. GIANNI ha detto:

    MANDIAMOLI A CASA MOVIMENTO 5 STELLE

  16. giap ha detto:

    é semplicemente ovvio, dobbiamo tirare la carretta per questa gente, fino a quando non troveremo il modo di fargli patire quello che patiamo noi.

  17. setaro luigia ha detto:

    di fronte a cotanto genio resto senza parole solo INAUDITO

  18. ROLANDO ha detto:

    E’ SEMPRE STATO COSI’
    CHI PIU’ CE N’HA E PIUU’ CE NE METTE.
    IN QUESTO CASO SI PUO’ DIRE………e meno male che non c’entra la politica……………

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...