La casta condizionata

bicisnob

Poi dice che uno ce l’ha coi politici. A Torino i consiglieri comunali danno il via libera a un regolamento che limita l’uso dei condizionatori d’aria in tutti gli uffici pubblici per risparmiare energia, poi freschi freschi si autoesentano dal provvedimento approvando una deroga che mette  d’accordo tutti, dai grillini al Pd e al Pdl.

La vicenda (raccontata dal quotidiano on line Eco dalle Città che ha saputo far diventare rovente il caso temperature) inizia a maggio con una circolare indirizzata agli uffici dell’amministrazione torinese: quest’estate nessuno potrà accendere i condizionatori, salvo casi eccezionali e comprovate esigenze. I presidenti delle dieci circoscrizioni (la mini casta) protestano. Loro sono stati eletti dal popolo, non possono mica sudare. E così a fine maggio la circolare cambia tono: “Pur permanendo l’esigenza di ridurre i consumi elettrici, l’amministrazione farà in modo di garantire la limitazione dei disagio derivante delle alte temperature estive attraverso una…

View original post 136 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...