bicisnob

Ventotto ciclisti uccisi nel 2012 fino al 20 febbraio,  il doppio rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, quando i morti erano stati 16. Trenta ciclisti uccisi e i sindaci stanno a guardare, non sentono la necessità di fare qualcosa per evitare queste morti inutili (e speriamo almeno che aderiscano in fretta e seriamente a www.salvaiciclisti.it ).

La strage inizia a Lodi, subito, il giorno di Capodanno. Gianfranco Zaini, 52 anni, viene travolto da una Renault Clio. Poi altri morti nel cremonese e a Ravenna. E altri ancora in ogni parte d’Italia sia nelle città – a Modena, Parma, Ferrara, Lecce, Rovigo, Milano… – sia in Comuni più piccoli del foggiano o del cuneese, del bresciano o del varesotto.

Per capire l’entità di questa emergenza sicurezza si è costretti a sfogliare le pagine dei giornali (, non i grandi quotidiani, ma quelli locali) che dedicano alla notizia un piccolo trafiletto o poco più. Nessuno…

View original post 329 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca. Contrassegna il permalink.

2 risposte a

  1. Mik ha detto:

    Con quello che costano i carburanti, aumenteranno i ciclisti e quindi anche il rischio…
    Visto che certi bestioni che girano per strada a volte pensano di esser padroni!

    Però a volte il ciclista deve evitare di metterci del suo:
    capita spesso che:
    – ci sono discrete piste ciclabili, ma il ciclista superaccessoriato e sportivo, con la bici da corsa o cross, fa lo slalom tra le auto correndo troppo… lui è troppo figo per fare lo slalom tra le “grazielle”….
    – quando con l’ibrida (o altra auto silenziosa) arrivo e faccio un segnale con il clacson ai gruppi appaiati, se va bene ricevo gestacci… MAI CHE TENGONO la destra…
    – nelle rotonde anche si tiene la destra, nonostante che la retta sia più corta!

    Ciao amici ciclisti, PACE!

    • lerane ha detto:

      C’è una frase che ben riassume il rapporto che c’è tra ciclisti urbani e sicurezza: in numbers safety. Statisticamente in tutti i Paesi dove è cresciuto molto il numero di ciclisti urbani è parallelamente diminuita l’incidentalità….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...