…UN POPOLO DI….

Siamo fatti così….. ce piace strafare. Stiamo portando un transatlantico alto 45 metri, dobbiamo fare lo “striscio”  sulla linea del “bagnasciuga” (termine malamente coniato da un’altro degno figlio della Patria che non sfigurerebbe affatto nella contemporaneità), manco fossimo adolescenti brufolosi col primo motorino a impennare per strada. Ci mettete una penna in mano, ecco pronta una mezza dozzina di poesie e liriche varie, anche sulla prosa non scherziamo mica sai ? C’è  quell’altro “grande scrittore” e “giornalista” che ogni 2 mesi se ne esce,  fra un plastico e l’altro…, fra una truculenza e l’altra, fra un contratto firmato con gli italiani e… tremiamo sperando che sia l’ultimo…, se ne esce dicevo  con tomi da 2500 pagine. Sarà il fatto che siamo una terra benedetta quanto a talento grazie alla vicinanza con Dio; una vicinanza così stretta, con tanto di confini segnati e di guardie a difesa,  che “condividiamo” il territorio del nostro paese con tanta santità, che queste cose un effetto lo causano comunque… e Dio per premio ci fornisce di talenti a non finire. A tal punto che molti il talento se lo  vanno a vendere in giro, si sa mai che a qualcuno interessi.  I più talentuosi però restano qui, magari come viceministri o sottosegretari – a rendere Roma più bella, più ricca e più prestigiosa che pria . Gli effetti son sotto gli occhi di tutti !

Dio non si scorda di noi neppure nel farci dono di anime pie, prodighe verso gli altri per rendere più felice la nostra vita e più ricco il nostro animo.

Ma l’eccellenza la raggiungiamo con i nostri eroi moderni, quelli che si stanno ammazzando di lavoro ogni giorno per, ma diciamolo una buona volta sù , 4 bruscolini ! Impavidi, ferrei, seduti sugli scranni di Montecitorio, questi moderni epigoni di Leonida stanno sfidando i turbini  delle speculazioni finanziarie con maschio coraggio ed autentico sprezzo del pericolo. A loro, per infonderci nuovo vigore, deve andare il nostro pensiero in questa buia e fredda notte d’ inverno.

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...