Il Post Viola

C’è un nome che ricorre nella storia professionale di Silvia Deaglio -figlia del ministro del lavoro Elsa Fornero- ed è quello di Alberto Piazza, potentissimo docente di genetica umana all’università di Torino. E’ lui il presidente della commissione giudicatrice di esame (qui il documento) chiamata ad effettuare la valutazione comparativa che ha nominato la Deaglio, nell’ottobre 2010 e con sei anni di anticipo rispetto alla media, docente di seconda fascia.

Nell’attribuzione del posto messo a concorso ha avuto un ruolo determinante, per Silvia Deaglio, l’incarico di capo unità di ricerca all’Hugef (ente finanziato dalla Fondazione San Paolo), ottenuto solo un mese prima, nel settembre 2010, quando era ancora al gradino più basso della carriera accademica, proprio a ridosso dell’ultima riunione della commissione che l’ha nominata docente. Nei verbali del concorso, oltre ai molti titoli, corsi e premi vinti, si legge testualmente: “La candidata dimostra inoltre un’ottima capacità di attrarre fondi…

View original post 319 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca. Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. ingegnie ha detto:

    Chi è Elsa Maria Fornero, ho trovato in rete il suo CV: http://ingegnie.altervista.org/fornero.html

  2. pedrop61 ha detto:

    02.06.1896

    GUGLIELMO MARCONI, dopo essersi visto rifiutare il TELEGRAFO SENZA FILI dal ministero delle poste italiano (che caspita, mica abbiamo tempo da perdere in cazzate senza mazzette!), lo brevetta a Londra. Fortuna che sua madre era inglese.

  3. Luca M. ha detto:

    Questi (i cosiddetti professori) non sono diversi dagl’altri politicanti: se hanno fatto carriera è perché hanno ‘slinguazzato’ come gli altri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...