Il vescovo è un emerito

La potenza e la raffinatezza dell’offensiva contro la Chiesa dimostrano che dietro le accuse di pedofilia c’è un attacco sionista: loro sono i nostri nemici naturali. In fondo, storicamente parlando, i giudei sono deicidi”. Le parole, riportate dal sito Pontifex.it, sono del vescovo emerito di Grosseto, monsignor Giacomo Babini che aggiunge: “L’Olocausto fu una vergogna per l’intera umanità, ma Hitler fu mosso dal fatto che gli ebrei avevano strangolato  la Germania, provocando la reazione nazista. Gli eccessi e le malversazioni degli ebrei strozzarono l’economia tedesca”.

Babini ha successivamente smentito, dicendo di non aver mai rilasciato quell’intervista a Pontifex.it. E Pontifex.it ha rismentito Babini. “E’ bastato uno starnuto degli ebrei di America ed ecco la smentita per Monsignor Babini, al quale va la nostra stima. Ma per rinfrescare la memoria alla Cei e agli ebrei, ricordiamo che nel 27 gennaio in intervista mai smentita lo stesso Babini diceva: “Gli ebrei usano la shoa come una clava”. Poi il 25 gennaio: “Gli ebrei non sono più i nostri fratelli maggiori, lo sono stati sino all’antico testamento. All’arrivo di Cristo hanno scelto di non essere i nostri fratelli maggiori”.

Amen!

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Il vescovo è un emerito

  1. paolop ha detto:

    …questo vento che soffia viene da lontano, è passato pure dall’ungheria.

  2. juhan ha detto:

    OPS!!! non si è capito che facevo ironia. Forse sono stato troppo ambiguo o forse l’effetto Poe.
    Ma assicuro chi mi ha preso per un emerito che non lo sono, davvero. Posso dimostrare di essere Pastafariano da lunga data, se la cosa fosse necessaria.

  3. R.Peri ha detto:

    Pedofilia e’ pedofilia che sia fatta da un prete o dal vicino di casa va punita nello stesso modo.

  4. isason ha detto:

    lascio un veloce commento in quanto grosseta.
    mi schifo delle parole di quell’essere, che definirlo umano è un’offesa all’uomo. nella stessa intervista parla ancora dei gay, che sono peggio delle bestie secondo lui, o almeno lo sono quelli che si dichiarano, perche anche le bestie non vanno contro natura, ovviamente le varie eccezioni per lui non contano tipo bisonti, piguini, delfini (notate non sto parlando di plancton ma di mammiferi o simili nella catena), quelli che non lo fanno invece devono accettare la loro malattia con serenità. ecco. questo è l’esempio piu eclatante di arroganza, di superiorità morale che la chiesa nella sua maggior parte delle volte vuole farci passare.
    ora mi spiego come mai quando ero giovane in un paesino di provincia litigai col parroco e non passai la cresima. chissa come mai non me ne pento per niente.
    badate, non voglio generalizzare. ci sono molti preti, anche e soprattutto nei livelli piu bassi della chiesa intesa in senso allargato anche alle comunità religiose che hanno una rettità morale da fare invidia. purtroppo però questa tipologia non riesce a farsi strada nelle gerarchie ecclesiastiche proprio perche non è incline all’arroganza tipica della specie prelata. che declara amore e amicizia e poi non si pente minimamente per le atrocità commesse nel passato, non si pente nel bloccare l’evoluzione scientifica, non si pente minimamente nel voler causare dolore e sofferenza nelle persone, anche in quelle che preferirebbero smettere di soffrire.
    ecco, lui è l’esempio piu eclatante di questa chiesa che in parte è da ammirare per la sua partecipazione alla solidarietà, per la sua umanità, mentre nell’altra faccia abbiamo individui che difendono a spada tratta convinzioni (spesso smentite dalla stessa storia) in materia clericale, con una forza, una smisuratezza da risultare abbagliante.
    ecco
    concludo perche io le voglio ringraziare queste persone. che ci mostrano il vero volto della chiesa, fine a se stessa, repressa, chiusa, conservatrice, populista. li ringrazio perche non danno voce ai pochi che al loro interno gridano alle ingiustizie, li ringrazio perche questi non scalino le gerarchie, perche se ci fossero loro in alto. quelli che stanno in basso potrebbero tranquillamente fare i porci comodi loro senza esser visti, e abbindolare piu gente di quanta se ne meritino. e quanta se ne meritino ultimamente riesco a contarla senza usare mani e piedi aggiuntive.

    scusate la lunga lettera. ma parlo da uomo deluso

  5. eremo2 ha detto:

    l’inganno millenario della chiesa sta mostrando delle crepe. Quale che sia il vulnus iniziale, che stante la nefandezza è periferico rispetto alla pretesa di essere il portierato dell’aldilà, c’è da augurarsi che la craquelure si espanda

  6. Obbie ha detto:

    Quando ho sentito ieri queste dichiarazioni stentavo a crederci. Praticamente un nazista degli anni trenta, ibernato ed appena scongelato, si è guardato intorno ed ha detto la prima boiata che gli è venuta in mente.

    La cosa veramente allucinante è che sia un vescovo ‘emerito’!
    O forse no? Forse è solo meno ipocrita? forse è questo il livello delle gerarchie cattoliche? Guardando chi appoggiano, come si muovono, le cose che ritengono importanti, chi coprono e le nefandezze di cui si sono macchiati in molti, viene da pensare che sia proprio così.

    Le sua effermazioni si commentano da sole, ma vorrei solo fare un piccolo appunto all’emerito, riguardo all’affermazione che gli ebrei sono stati deicidi, ricordando che a quel tempo non c’era contrapposizione tra ebrei e cristiani ovviamente, il cristianesimo doveva ancora nascere, Cristo stesso era un ebreo, coloro che ne hanno decretato la crcifissione erano semplicemente le gerarchie della chiesa del tempo…
    Forse le gerarchie religiose hanno sempre poco a che fare con il sentimento religioso, sono semplicemente gerachie, gestione del potere, come ogni altro tipo di potere.

  7. ec ha detto:

    anche il qui sopra juhan pare sia un emerito.

  8. juhan ha detto:

    Esiste una chiesa con le palle!
    Speriamo che prima o poi lo capiscano anche gli italiani, qualcuno almeno.

    • Nicola ha detto:

      Si si ha le palle, il pisello e anche il buchetto del sedere. E pare anche che queste cose piacciano alla chiesa, non poco… non perdono occasione di usere tutti gli apparati fatti in quel modo. I propri e quelli degli altri. E data l’attenzione che la chiesa presta alla gioventù, questi apparati sembra vengano appassionatamente e discretamente usati in particolare con i virgulti .

      • il colonnello ha detto:

        Bisogna comunque fare una distinzione. C’è una differenza grossa da fare quando si parla di chiesa e di credo. La ricerca del sacro è legittima in ognuno di noi e deve essere rispettata l’aggregazione di fedeli che si ritrovano nella chiesa. Il clericalismo che niente ha a che fare con il sacro è un movimento politico, che ha come base il millenarismo: per la serie “nun ce ne fraga gnente se i preti nostri si sfondano i bambini vostri tanto la chiesa è sempre esistita e sempre esisterà..” questa è la mentatlità malata che va combattuta, il clero fa politica da sempre e che ci sia un vescovo fascio non mi sorprende più di tanto. Ma che il papa sia un ultraconservatore e un protettore di pedofili (nel buon nome della chiesa beninteso) è decisamente agghiacciante. libera chiesa in libero stato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...