Invidiosi

Presentando oggi la Banca del Sud Berlusconi ha sottolineato che l’uscita dalla crisi è evidente: “La risalita non ha grandi numeri, ma è certamente una risalita”.

Non c’è dubbio, anzi i numeri sono straordinari: l’anno scorso il reddito (di Berlusconi) è aumentato di 2,5 miliardi di euro.

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Invidiosi

  1. ranocchio ha detto:

    Silvio è il più bravo economista e statista di tutti i tempi perchè riesce a soddisfare molto la sua pancia e la sua fame di ricchezza;è l’unico che riesce ad aumentare il prorio reddito di 2,5 miliardi di reddito in un paese, dove tutti soffrono la crisi e molti non riescono ad arrivare alla fine del mese . Per lui non c’è crisi ,come più volte ha detto che in Italia non vi è crisi,ma solo per lui e i suoi ascari! NON PENSO CHE SIA UN COMMENTO DUPLICATO. DIMOSTRATEMELO!

  2. ranocchio ha detto:

    Silvio è il più bravo economista e statista di tutti i tempi perchè riesce a soddisfare molto la sua pancia e la sua fame di ricchezza;è l’unico che riesce ad aumentare il prorio reddito di 2,5 miliardi di reddito in un paese, dove tutti soffrono la crisi e molti non riescono ad arrivare alla fine del mese . Per lui non c’è crisi ,come più volte ha detto che in Italia non vi è crisi,ma solo per lui e i suoi ascari!

  3. luca ha detto:

    ok e quale e’ la nostra re-azione?
    a parte rabbia e frustrazione dico.
    ed un certo senso di impotenza mi pare che siamo impraparati ad affrontare questo regime.
    forse ci dovremmo prepare in qualche modo o no?

  4. Isidoro Aiello ha detto:

    SILVIO NON E’ MAI STATO COINVOLTO DALLA CRISI , ANZI COME TUTTI I BUONI SPECULATORI RIESCE AD AVVANTAGGIARSI DALLE DISGRAZIE ALTRUI. POI PER SEMPLICITA’ SI FA OGNI TANTO QUALCHE LEGGE AD HOC. QUANTO ALLA MENZOGNA CHE L’ITALIA STIA MEGLIO DI MOLTI ALTRI PAESI EUROPEI, BISOGNA RICORDARE A LORSIGNORI CHE L’ITALIA HA UN DEBITO PUBBLICO SPAVENTOSO, CHE HA TAGLIATO GLI INVESTIMENTI IN CONOSCENZA ,FORMAZIONE E TECNOLOGIA, STRUMENTI INDISPENSABILI DI SVILUPPO ECONOMICO NEI PAESI AVANZATI, CHE SI PREPARA A COMPETERE SUL COSTO DEL LAVORO CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO, SCELTA SICURAMENTE PERDENTE, CHE PARTE DA UNA DECRESCITA DEL PIL DEL 5,1%, CHE HA UN TASSO DI DISOCCUPAZIONE ELEVATISSIMO E CHE LA POVERTA’ DIFFUSA NON HA MAI INNESCATO UN PROCESSO DI CRESCITA SOSTENUTA. MA A LUI CHE GLI FREGA? IL SUO PIL PERSONALE CRESCE SEMPRE, PEGGIO PER GLI ITALIANI CHE GLI CREDONO E LO VOTANO, MA ANCHE PEGGIO PER TUTTA LA NAZIONE !!!!

  5. paolop ha detto:

    in realtà l’europa della finanza che conta guarda ai PIGS con crescente preoccupazione. La sigla indica i paesi europei le cui giovani economie sono più a rischio di fallimento per la crisi in corso. Chi sono i PIGS ? ecco l’acronimo: Portogallo, Italia,Grecia e Spagna. Quanto alla Spagna la rapida crescita del PIL degli anni scorsi lo si deve alle imponenti speculazioni edilizie turistiche nate nei primi governi socialisti, dirette al mercato straniero, la spagna è esposta come gli altri perchè possiede tecnologie vetuste e ormai superate. La ricetta che verrà applicata sarà la solita: licenziamenti e abbassamento degli stipendi per mantenere stabile il potere d’acquisto dell’euro. Se ci fossero le monete nazionali basterebbe svalutare…ma purtoppo l’euro è l’euro e non si può toccare.
    La grecia ha già fatto BUM…adesso toccherà agli altri.

  6. eremo2 ha detto:

    > Sono un cittadino dell’Italianistan. Vivo a Milano DUE in un palazzo costruito dal PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. Lavoro a Milano in una azienda di cui è mero azionista il Presidente del Consiglio. Anche l’assicurazione dell’auto con cui mi reco a lavoro è del Presidente del Consiglio, come del Presidente del Consiglio è l’assicurazione che gestisce la mia previdenza integrativa. Mi fermo tutte le mattine a comprare il giornale, di cui è proprietario il Presidente del Consiglio Quando devo andare in banca, vado in quella del Presidente del Consiglio. Al pomeriggio, esco dal lavoro e vado a far spesa in un ipermercato del Presidente del Consiglio, dove compro prodotti realizzati da aziende partecipate dal Presidente del Consiglio. Alla sera, se decido di andare al cinema, vado in una sala del circuito di proprietà del Presidente del Consiglio e guardo un film prodotto e distribuito da una società del Presidente del Consiglio (questi film godono anche di finanziamenti pubblici elargiti dal governo presieduto dal Presidente del Consiglio). Se invece la sera rimango a casa, spesso guardo la TV del Presidente del Consiglio,con decoder prodotto da società del Presidente del Consiglio, dove i film realizzati da società del Presidente del Consiglio sono continuamente interrotti da spot realizzati dall’agenzia pubblicitaria del Presidente del Consiglio. Soprattutto guardo i risultati delle partite, perché faccio il tifo per la squadra di cui il Presidente del Consiglio è proprietario. Quando non guardo la TV del Presidente del Consiglio, guardo la RAI, i cui dirigenti sono stati nominati dai parlamentari che il Presidente del Consiglio ha fatto eleggere. Allora mi stufo e vado a navigare un pò in internet, con provider del Presidente del Consiglio. Se però non ho proprio voglia di TV o di navigare in internet, leggo un libro, la cui casa editrice è di proprietà del Presidente del Consiglio.Naturalmente, come in tutti i paesi democratici e liberali, anche in Italianistan è il Presidente del Consiglio che predispone le leggi che vengono approvate da un Parlamento dove molti dei deputati della maggioranza sono dipendenti ed avvocati del Presidente del Consiglio, che governa nel mio esclusivo interesse!!!!!!!!!!!!! Per fortuna! “PS.: Tutte le persone che ricevono la presente comunicazione hanno l’obbligo civile e morale di trasmetterla ad almeno altre cinque persone. Non sia mai che qualcuno lo votasse di nuovo…
    >

  7. gabriella ha detto:

    siamo governati da gentaglia, che pensa solo ad aumentare i propri già lauti emolumenti e va a lesinare con i poveri dipendenti pubblici che sono tassati fino allo stremo. Mi sembra una sorta di ancien regime. Siamo in una salita troppo, ma troppo ripida

  8. Gigi ha detto:

    certamente siamo in salita e ce ne accorgiamo dalla fatica che noi, comuni e non unti dal Signore, facciamo.
    Se c’è un Dio, spero sia Zeus e scagli le saette prendendo la mira.

  9. isason ha detto:

    perche mi viene solo in mente una parola?

    bastardi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...