Silvio dei miracoli

Silvio Berlusconi prova dolore per non aver salvato Eluana Englaro e lo scrive in una lettera alla Misericordine, le suore della casa di cura dove è stata a lungo ricoverata.

Vorrei ricordarla con voi – scrive il premier – e condividere il rammarico e il dolore per non aver potuto evitare la morte di Eluana

Già, sarebbe bastato un suo nuovo miracolo italiano!

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a Silvio dei miracoli

  1. filodiemi ha detto:

    La foto pubblicata mi ha fatto sorridere amaramente, ma come può essere che un uomo anziano sia sempre ,costantemente falso nelle parole, negli atteggiamenti…con le mani giunte, poi ,ma se neanche un bimbetto usa così, oggi. FALSO FALSO FALSO FALSO…(continua sfumando)

  2. ormaistanco35 ha detto:

    Vergogna Berlusconi, ma ancora di più il Vaticano|

  3. ssschiele ha detto:

    La risposta più degnal’ha data, al solito, Vauro su “La vignetta del giorno” de “Il Manifesto”: Berlusconi ed un alto prelato che ballano, ridendo, sulla tomba di Eluana.

  4. Principe ha detto:

    Prima una doverosa premesse, non sarò educato nel commentare.

    Che omm e’merd!!!

    Mi scuso per aver trasceso il limite del buon gusto, d’altronde, il commentato ha preceduto il commentante.

  5. DALIA TREVISO ha detto:

    Al peggio non c’è fine!!! Ma non si vergona mai il vecchio satrapo?

  6. Valerio Angelo ha detto:

    L’ipocrisia del Bugiardoni grida vendetta davanti a Dio! Questo mestatore continua con il marketing politico a corrompere tutto
    Il nuovo Re Mida peccato che quello che lui tocca o sfiora con le sue parole diventa immediatamente Merda
    E’ così vero che occorrerebe inventare una nuova lingua!

  7. alessio bighi ha detto:

    certi spot elettorali mi fanno veramente vomitare.

    berlusconi mi fa vomitare!

  8. silvia ha detto:

    ma per piacere!!! Si vergogni Cavagliere, Lei ha proprio una bella faccia di tolla per non dire di merda.

  9. Pingback: Eluana Englaro, un anno dalla morte | speciale in Liquida

  10. albigin ha detto:

    Ma allora perché non salvò suo figlio?
    Leggi

  11. mimmo ha detto:

    figlio di p…….

  12. Paola R ha detto:

    orribile

  13. Pinky ha detto:

    Il grande Imbonitore non perde occasione per fare campagna elettorale ad oltranza…..non ha rispetto per niente e per nessuno, eccetto che per se stesso.

  14. isason ha detto:

    che bastardo. e non aggiungo altro.

  15. gustavo ha detto:

    Spudorato elettoralismo!Il puttaniere cerca di accreditarsi presso l’elettorato becero e clerico-fascista,ampiamente diffuso in Italia,quale salvatore della fede!!!

  16. terpolilli massimo ha detto:

    VERRGOGNATI SILVIO!!!!

  17. Isidoro Aiello ha detto:

    La vita è la cosa più importante di cui dispone l’uomo. Ma l’uomo è tale se ha coscienza di sé. Se viene privato irreversibilmente di questa facoltà non è diverso da qualunque altro essere vivente del mondo animale sul quale l’uomo si arroga il diritto di decidere della vita o della morte. Così come per amore decidiamo di sopprimere un cane od un gatto, cui siamo legati da un lungo rapporto, così per amore possiamo decidere di sopprimere un corpo non più cosciente, che soffre e si degrada. Berlusconi paladino della doppia morale,rigore massimo verso gli altri e massimo permissivismo per sé, potrà mai capire questo concetto banale , o preferisce assecondare per interesse principi religiosi integralistici ,tanto lui non li pratica?

  18. gianna ha detto:

    Come al solito, ha perso un’occasione per tacere! Perchè non si occupa invece di persone vive che quotidianamente muoiono per mala sanità, per mancanza di mezzi per curarsi, per abbandono?
    Perchè manda ragazzi in guerra per uccidere e per morire? Perchè non si occupa delle morti sul lavoro, o delle morti (per suicidio) per mancanza di lavoro? Perchè ributta in mare dei poveri disperati in cerca di lavoro e dignità, ben sapendo che qualcuno non ce la farà a sopravvivere? Non sono vite anche queste? Quanta ipocrisia, quanta falsa moralità!

  19. Obbie ha detto:

    Sottoscrivo e faccio anch’io mia la la lettera di Domenico Lanfranchi!

  20. gianluigi ha detto:

    un anno fà, lessi su un quotidiano on line questa lettera di un lettore, che ho fatto mia e che ora voglio condividere con voi:

    Non salvatemi!
    Caro Direttore,

    vorrei tramite Varese News rivolgere un appello al governo, al papa, ai politici, ai prelati e a tutti coloro che non si sono mai occupati della mia vita.
    In particolare il mio appello è rivolto a coloro che non hanno nemmeno quel minimo di discernimento che permette di distinguere la vita umana dalla mera sopravvivenza vegetativa.
    A tutti loro io comunico di amare intensamente la vita umana, una vita fatta di affetti, di pensieri, di relazioni, di conoscenze, di passeggiate, di incontri, che solo dei biechi materialisti possono confondere con la mera sopravvivenza biologica di un corpo ridotto allo stato vegetativo.
    Proprio perché io amo intensamente la vita umana, vi chiedo – se domani mi trovassi ridotto in uno stato vegetativo irreversibile – di non tenermi artificialmente in uno stato che voi potete anche chiamare vita, ma che vita non è.
    Vi prego: non salvatemi! Quale che sia la vostra idea di diritto alla vita, non potete trasformarlo in un obbligo di sopravvivenza per me.
    Se la parola “libertà” non è per voi una chiacchiera vuota, rispettate la mia libertà di rifiutare certe cure in certe circostanze.
    Se approverete una legge che non mi riconoscerà questo diritto (diritto che mi riconosce persino il catechismo della Chiesa cattolica), sarò confermato nella mia idea che la parola libertà è per voi soltanto la maschera con cui cercate di celare la vostra natura illiberale ed autoritaria.
    Non venite a raccontare frottole sulla democrazia e sul volere della maggioranza: se non si tiene conto dei diritti del singolo, non c’è democrazia, ma dispotismo della maggioranza. Voi potete democraticamente negarmi solo quello che reca danno ad altri, per il resto nessuno vi conferisce nessun diritto su di me.
    Che a nessuno poi venga in mente di accusare di omicidio chi, facendo opera di umana misericordia, farà in modo che la mia volontà sia rispettata; un tempo la misericordia era una virtù cristiana ed i giudizi temerari erano un peccato, ma evidentemente la morale cristiana è tutt’altro che immutabile.
    Ho parlato per me e soltanto per me. Non pretendo di stabilire nulla per chi la pensa diversamente. Esigo però che chi la pensa diversamente non stabilisca obblighi per me.

    La ringrazio e la saluto cordialmente
    Martedi 10 Febbraio 2009
    Domenico Lanfranchi
    redazione@varesenews.it

  21. silvia serra ha detto:

    questa volta non è riuscito a fare uno dei suoi decreti per “evitare”….

  22. Paolo Sassetti ha detto:

    Non ha fatto in tempo perché non era una legge ad personam

  23. adriana ha detto:

    pensasse ai tanti disoccupati d’Italia ,facesse il suo dovere !Dell’ipocrisia è carico questo governo!!!!

  24. Woland ha detto:

    Quanta ipocrisia…………….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...