I conti non tornano

In Italia il 10% dei nuclei familiari possiede il 44% della ricchezza, scrivono tutti i quotidiani riportando i dati del Bollettino statistico della Banca d’Italia.

E’ banale dirlo, banalissimo, ma i conti non tornano. O meglio: tornano fin troppo bene, ma solo per alcuni.

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a I conti non tornano

  1. giovanni merola ha detto:

    @Pherlayne quello del signoraggio mi sembra un argomento del tutto privo di importanza. Battere moneta ha dei costi e dei rischi. Ci sono tasse molto piu’ assurde (il 15 per mille per il Belice sui carburanti).

  2. Pherlayne ha detto:

    Guardate questo sito: http://www.signoraggio.com/

    e questo:
    http://www.disinformazione.it/questo_e_il_potere.htm

    Non possiamo fare molto contro questi potenti tranne che esprimere nei pensieri, nelle parole, nelle azioni una totale, ferma e disarmante disobbedienza civile.

  3. espressioni ha detto:

    Sentire parlare di Banca d’Italia, mi spaventa, mi spaventa l’aver saputo così banalmente da Wikipedia che più del 90 % delle quote di partecipazione del capitale di Bankitalia è di banche private, e che, di conseguenza, l’Italia stampando soldi non aumenta solo l’inflazione ma anche i debiti con quelle banche e di conseguenza debito pubblico….Bah, una storia di signor-aggio, viva di alcune interrogazioni parlamentari, una storia non troppo complessa che non ha destato alcuna preoccupazione negli italiani, la cui moneta ha la firma di un governatore di una banca privata cioè la Banca d’Italia. Già perché, non si capisce, la costituzione non si è sentita mai di entrare nei particolari di tali oscurità visto che la Banca d’Italia, già dalla fine dell’ottocento, ha avuto in dono dallo stato poteri di vigilanza e controllo sulle altre banche oltre che la possibilità di battere moneta e deciderne gli interessi… Vi invito ad un’attenta riflessione, diversa dalla mia così confusionale e romantica 🙂

    http://it.wikipedia.org/wiki/Banca_d'Italia

    http://digilander.libero.it/afimo/smascheramento_del_potere_occulto_di_bankitalia.htm

  4. Moloko ha detto:

    Ma sicuramente isason stava facendo dell’ironia, dai!!!
    un fan della Rana non può essere così ignorante…

    • pennadaquila ha detto:

      credo di sì..
      infatti entrambi abbiamo scritto squola… 😉

      • isason ha detto:

        è ovvio che stavo facendo dell’ironia. cmq una cosa di buono c’è tra i paesi ocse non siamo cosi indietro. abbiamo ancora molti strascichi “socialisti” che portano a coprire dei servizi primari. il problema è che questi servizi ci portano via capitali di debito pubblico. ma vabbè

  5. Isason ha detto:

    Siamo peggio dei paesi ocse!!! Dobbiamo svegliarci! Cosa sono tutte queste cose pubbliche! Chi ha i soldi fa tutto. Quindi basta squola pubblica. Basta finanziamenti alle imprese di trasporto pubblico. Basta tutto. Se hai fai. Senno t’attacchi. Nn possiamo rimanere indietro anche qua!!

  6. silvia serra ha detto:

    pensa però che a livello mondiale è il 5% a possederne più del 40. Siamo messi bene!!!

    • Franco Bellatalla ha detto:

      Brava Silvia (non è che hai camuffato il sesso, spero), è così che bisogna essere ottimisti! Basta che il 90% non lo venga a sapere e vivrà felice e contento per lunghi anni!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...