Titoli di Coda

“Stipendi Rai nei titoli di coda”, ripetono in coro tutti i giornali riportando la proposta di Renato Brunetta di mostrare alla fine di ogni programma quanti soldi s’è messo in tasca il bravo presentatore, da Bruno Vespa in giù. Aggiungo demagogia alla demagogia brunettiana: perché limitarsi ai compensi? Nei titoli di coda si potrebbero mettere anche altreb informazioni utili. Che so, una cosa del tipo, Augusto Minzolini, direttore Tg1, stipendio annuale 350mila euro, berlusconiano, cavalier servente del Cavaliere…

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Titoli di Coda

  1. silvia ha detto:

    Anch’io credo sia giusto venga detto quanti dei ns. soldi vengono spesi per fare il tale programma e le retribuzioni dei ns. conduttori, ma mi rendo conto che può essere anche molto facile falsificare le cifre e poi, quanti di noi (mi ci metto anch’io) resterebbero a leggere i dati a fine programma ??

  2. Laura ha detto:

    ma il sor brunetta pubblica il suo compenso alla fine di ogni cacata che propone?

  3. cesare ha detto:

    E’ vero: almeno in parte i compensi RAI arrivano dalle nostre tasche,e sarebbe opportuno che si potesse conoscere non solo il costo in se delle prestazioni mediatiche ma cosa siano capaci di restituire in termini di qualità e, perchè no, terzietà dell’informazione..fantascienza..
    Mi stavo chiedendo come il fastidioso demagogo dovrebbe quindi
    commentare lo scudo fiscale che premia gli evasori nell assoluto anonimato se avesse soltanto un briciolo della coscienza che millanta? Quei soldi, RUBATI, li devono tirare fuori tutti coloro che le tasse le pagano, e nessunaltro!!.. prendendo a prestito un suo motto, che ci vada costui a morire ammazzato!

  4. gustavo ha detto:

    Buffone..o sbruffone…Questo il dilemma!!!Cominci col far chiarezza e trasparenza su…licenze..abusivismo..scambio di favori e baratti varii che sono le fondamenta della sua “casetta” di Ravello,Campania,il cui sindaco ,fu ,dopo i misfatti, ,assunto a contratto di consulenza,presso il ministero presso il quale l’indomito ministro,era al tempo sottosegretario.

  5. Laura ha detto:

    E’ un insulto alla miseria.

  6. Pingback: Brunetta e i compensi dei conduttori Rai | speciale in Liquida

  7. Politwica ha detto:

    Io sono stato per un po in Bloomberg a Londra, e dal sito intranet io, come ultimo arrivato, potevo vedere il salary dell’amministratore delegato e di tutti i miei colleghi.
    Credo sarebbe un cambiamento notevole.

    Ma non nei titoli di coda, non deve essere un’informazione IMPOSTA deve solo essere facile da reperire per chi vuole farlo. Il sito della RAI andrebbe benone.

    Ma NON SOLO DELLA RAI andrebbe fatto di tutte le aziende pubbliche e private, perche’ altrimenti sarebbe solo un’arma nel remoto caso di una azienda qualsiasi concorrende della rai che incidentalmente fosse anche scorretta e magari retta da un politico. Sapere chi guadagna meno vuol anche dire chi e’ potenzialmente piu’ corruttibile con lusinghe di contratti migliori. O magari portar via una persona aggiungendo pochi cent in piu’. O tutti o nessuno, ed io voto per TUTTI

  8. gianni ha detto:

    BASTAAAA, ABBIAMO I C…..PIENI DI QUESTO ST…… E DEI SUOI LECCAC…..CI RIDONO E DERIDONO, ANCHE NEI PAESI COSI’ DETTI ARRETRATI DOVE MI TROVO ORA. ALLE URNE E CAMBIARE GOVERNOOOOO E QUESTI CHE VADANO A FARE IN C……IN GALERAAAAAA

  9. Fabio ha detto:

    Perchè , oltre al conpenso , non pubblicare per ognuno il/i pradrino/i politici ?

  10. francesco,,, ha detto:

    minzolini e vespa dovrebbero vergognarsi,,presentarsi alla tv pubblica e fare pubblicita’ con i soldi nostri,,,

  11. luca ha detto:

    io chiederei anche di mettere pubblicamente i nomi di tutti i politici condannati in via definitiva.

  12. Rita ha detto:

    Bruno Vespa: conduttore strapagato della RAI, TV pubblica, molto “neutrale” e molto vicino, affettivamente e politicamente, al proprietario di TV private, occasionalmente anche presidente del Consiglio per motivi giudiziari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...