Se mamma Rai è una puttana

raiL’abolizione dell’immunità parlamentare è stata un vulnus alla Costituzione e c’è da auspicare che sia sanato. E’ il Tg1 delle 20, edizione di massimo ascolto. Chi parla è il direttore, Augusto Minzolini. Difende il Lodo Alfano e attacca: “La riforma costituzionale del ’93 fu un atto di sottomissione della politica alla magistratura”.
Spunto per l’editoriale minzoliniano sono le dichiarazioni del pm Antonino Ingroia che il giornalista Rai definisce “un programma politico che il magistrato ha giustificato con la difesa della Costituzione. Solo che la Costituzione che Ingroia vuole salvaguardare – afferma Minzolini – almeno su un punto sostanziale non è quella originale. Nella Carta infatti, insieme all’autonomia della magistratura, i padri costituenti, cioè i vari De Gasperi e Togliatti, inserirono l’istituto dell’immunità parlamentare: non lo fecero perché erano dei malandrini ma perché ritenevano quella norma necessaria per evitare che il potere giudiziario arrivasse a condizionare il potere politico”.
Poi Scodinzolini ribadisce: “L’immunità parlamentare era uno dei fattori di garanzia per assicurare nella nostra Costituzione un equilibrio dei poteri. Non fu certo un’idea stravagante: strumenti diversi ma con lo stesse finalità sono previsti in Germania, in Inghilterra e in Spagna, e di un’immunità beneficiano anche i parlamentari di Strasburgo: D’Alema e Di Pietro ne hanno usufruito recentemente”.
Dal ’93 invece, prosegue Minzolini, “l’immunità è stata cancellata dalla nostra Carta costituzionale. Motivo? In quegli anni la classe politica e i partiti per via di Tangentopoli avevano perso la fiducia della gente e l’abolizione dell’immunità fu un modo per dimostrare che i costumi sarebbero cambiati. Quell’operazione mediatica si trasformo però nei fatti in un atto di sottomissione alla magistratura. Da allora i gruppi parlamentari sono affollati di magistrati e ci sono addirittura partiti fondati da magistrati”. Inoltre, “governi di destra e di sinistra sono caduti sull’onda delle inchiesta della magistratura, e il Parlamento non è riuscito a mettere in cantiere una riforma della giustizia. Ma a parte le conseguenze, l’abolizione dell’immunità parlamentare ha provocato un vulnus nella Costituzione, si è rotto l’equilibrio tra i poteri e non se ne è creato un altro. Ora c’è da auspicare che quel vulnus, al di là delle dispute nominali su immunità, lodi e riforme del sistema giudiziario, sia sanato”.
Una sola domanda a Minzolini? Chi ha corretto le bozze del suo editoriale? Ghedini? Alfano? O tutti e due?

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Se mamma Rai è una puttana

  1. GIUGIZU ha detto:

    Ma che cazzo! Pagate ancora il canone Rai per farvi prendere per il culo? La tassa sul possesso degli elettrodomestici? Ma siete proprio una mandria di coglioni!

  2. Angelo M. Cirasino ha detto:

    A parte l’indignazione, questo dimostra soltanto che cominciano ad avere paura. E fanno bene.

  3. alessio bighi ha detto:

    ieri ho visto l’itervento di scodinzolini in diretta e mi sono ritrovato per l’ennesima volta di fronte non ad un servizio pubblico, ma ad un servizio PRIVATO. a questo punto non varrebbe la pena che il canone RAI lo pagasse solo berlusconi? tanto la tv è sua e scondizolini ne è la prova vivente.
    purtroppo ci si accorge sempre più che stiamo entrando (se non lo siamo già) in un regime. la gente però non se ne accorge, perché fino a che chi vuole fare il golpe non imbraccia le armi allora è molto più comodo avere le fette di salame sugli occhi e guardare il proprio orticello..

    signori mi vien da vomitare pensando a scodinzolini… e anche a berlusconi…

  4. Alice ha detto:

    Vergognoso!!! Pago anche il canone Rai per sentire queste stronzate!

  5. clo ha detto:

    sembra proprio vero; al peggio non c’è fine.
    L’integrità della politica attuale è deteriorata rispetto al periodo di “tangentopoli” e l’immunità parlamentare come fattore di garanzia per assicurare un equilibrio dei poteri nella nostra Costituzione mi sembra veramente fuori luogo.
    Mirella D’imporzano ha ragione questo senso di impotenza ci stà logorando.

  6. mirella D'imporzano ha detto:

    Quello che non sopporto è la nostra impotenza.
    come informare quegli spettatori che non hanno strumenti pergiudicare simili proclami? non si può di fronte a questi abusi che offendono la dignità ditutti allargare a una indignazione più partecipata, (cioe anche fra la gente di destra finiana ci sarà chi si vergogna, spero!,)diffondere un Manifesto con poche chiare parole condivese il più possibile? Mi viene voglia di fare in FB un gruppo bipartisan a difesa di quelli che sono BENE DI TUTTI, di fronte ai quali non ci siano appigli per giustificare o accusare di faziosità. io non ne posso più di queste miserie , sono pronta a d affiancarmi con CHIUNQUE le denunci

  7. Adriana ha detto:

    Il problema è che l’indice di ascolti era elevato… Spero che i telespettatori fossero, almeno la metà di loro, critici verso questa figura aberrante, schiava di un potere politico che con i suoi tentacoli di merda ha infettato tutte le sfere della società… Nessuno ha replicato al monologo di quell’essere senza dignità? Perchè Di Pietro non ha fatto una dichiarazione per spiegare COME hanno usufruito lui e D’Alema
    (il grande lecchino…) della presunta immunità di cui si parla della costituzione? Perchè nessuno ha specificato differenze e inesattezze?
    Mi viene solo da bestemmiare…

    • zoninoz ha detto:

      se qualcuno avesse criticato questa “roba”, come potremmo saperlo?
      sono sempre più convinto che SENZA televisione l’italia sarebbe un paese diverso: ci vuole un po’ di luddismo!

  8. franco ha detto:

    Minzolini, un cagasotto, uno che non ha dignità, uno che striscia sotto i tacchi del Nano, uno che prima di cagare chiede al Nano se può farla, uno che sta male perchè deve nascondere la tessera Pdl, uno………………stronzo

  9. luigi ha detto:

    Si parla di muri in questi giorni, quello che secondo me è piu difficile da abbattere è quello che è stato issato, per dividere la realtà dalla menzogna, troppe persone sono ancora dall’altra parte di questo muro, per diventare consapevoli, di quello che sta veramente succedendo, a loro, ai loro figli e ai propri nipoti.

  10. paolo palleschi ha detto:

    può non piacervi la fonte, ma l’analisi è corretta. di fronte a una magistratura che fa politica, la politica ha il diritto di tutelarsi. o la sovranità appartiene ai tribunali?

    • zoninoz ha detto:

      la premessa è sbagliata: non è vero che la magistratura fa politica. Semmai è il contrario: è la politica che “fa magistratura”, cioè si sottrae alla giustizia attraverso leggi ad hoc, sospendendo i magistrati…
      la legge deve essere uguale per tutti e le leggi non le fanno i magistrati (quindi la domanda “la sovranità appartiene ai tribunali?” è decisamente malposta) ma il parlamento. I magistrati cercano solo di far valere la legge -approvata in parlamento-, per tutti: chi deruba i contribuenti deve essere punito, il furto è un crimine che non deve essere permesso ad alcuni privilegiati.

      la divisione dei poteri è uno degli aspetti essenziali e ineliminabili del liberalismo democratico ed è sancita dalla costituzione.

      la domanda semmai è questa: perché ho dovuto scrivere queste banalità? ..perché è così necessario doverle ricordare?

    • ciccio ha detto:

      no, non piace la fonte e pure l’analisi puzza.

  11. marcello ha detto:

    Una sola domanda: dopo 20 anni di TV commerciale (politica!) e di disfacimento del senso critico
    quanti ascoltatori si saranno bevuti il discorsetto di minchiolini senza neanche sollevare
    un soppracciglio?…..
    Questo Paese avrebbe bisogno di recuperare i valori di base (onestà correttezza trasparenza etc.)
    ed invece sprofonda sempre di più

  12. Rita ha detto:

    Il giornalaio, Minzolini, senza offesa per i veri giornalai, è di sicuro a libro paga di Berlusconi e consigliato BENE dai di LUI avvocati…
    Chi avrà il coraggio di dare un calcio sui co****ni a questo ” individuo” e lo spedirà per direttissima dal su0 tanto amato Berlusconi, avrà la gratitudine di tutti gli italiani con il cervello funzionante che hanno a cuore la “GIUSTIZIA UGUALE PER TUTTI”!
    La mia gratitudine in modo particolare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...