Quando il burka oscura il cervello

Leghista2Arresto in flagranza per chi porta il burka o il niqab, reclusione fino a 2 anni e fino a 2mila euro. La Lega Nord ha presentato una proposta di legge per punire chi “in ragione della propria affiliazione religiosa” indossa in pubblico indumenti che rendono “impossibile o difficoltoso il riconoscimento”. Il donne_burqatesto, depositato il 2 ottobre, modifica in soli due articoli la legge del 1975 in materia di tutela dell’ordine pubblico, che già prevede il divieto di utilizzare “senza un giustificato motivo” caschi o qualsiasi altro indumento che impedisca il riconoscimento della persona. La Lega propone ora di togliere il riferimento al “giustificato motivo”, che sarebbe fonte di contenziosi tra sindaci e prefetti e di inserire tra i divieti anche “gli indumenti indossati in ragione della propria affiliazione religiosa”.

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Quando il burka oscura il cervello

  1. Fanky ha detto:

    Togliere il “giustificato motivo”?
    Quindi in moto senza casco, niente carnevale, niente maschere di protezione per operai al lavoro.
    Inserire tre i divieti “gli indumenti indossati in ragione della propria affiliazione religiosa”.
    Quindi se il Papa mette piede in Italia si deve mettere in borghese?
    Arrestiamo tutti i frati e le suore, i monaci buddhisti e gli ebrei ortodossi.
    Ma poi, dove sono tutte queste donne con burqa che io non ne vedo una neanche a pagarla?

  2. pask ha detto:

    Radici cristiane un corno.
    L’italia è anche il paese che ha dato i natali ad illustri anti-clericali e che ospita un’enorme numero di atei. Questo paese è anche nostro e non voglio che la legge del mio paese sia insozzata dalle vaccate di una religione falsa come quella cristiana.

  3. ciccio ha detto:

    “devono”? ma chi sei?

  4. Tommaso V.F. ha detto:

    Il rispetto dell’eredità culturale è un fattore di tale importanza da venir citato tra i primi articoli della Costituzione europea/Trattato di Lisbona. Contestualizzando: l’Italia è un paese dalle radici cristiane. Tutti coloro che hanno e/o avranno intenzione di vivere in questo paese DEVONO integrarsi. Bepi, se il burka ti piace così tanto, indossalo e vattene ad Algeri. Non sei un “vero” veneziano, sei un vero pir_a!!!

  5. bepi ha detto:

    Bella la foto di quello con le corna! Almeno le mostra in modo fiero!! Quello si che ha il cervello (ammesso che ce l’abbia!) oscurato! Vorrei che qualcuno mi dicesse quante rapine sono state fatte da persone in burqa! Ma lo vogliamo capire che fra pochi anni le nuove generazioni di questi poveretti che hanno cercato lavoro, pace, tranquillità in italia saranno completamente integrate? Torno a ripetere, i veri veneziani hanno sempre convissuto con tutti i popoli conosciuti, gli altri sono poveri …. disertori dell’aratro !

  6. laura ha detto:

    emancipazione obbligatoria pena la reclusione! ho un po’ di difficoltà a concepirlo come un percorso di liberalizzazione se finisce in galera.

  7. Diana ha detto:

    La Lega propone e fa approvare leggi che, generalmente , contesto duramente; in questo caso però anch’io sono per la proibizione del burqa , anche se limiterei al campo amministrativo le pene per i trasgressori…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...