Il più bell’articolo sulla libertà di stampa

manifManifestazione, oggi, sulla libertà di stampa. C’erano, è ovvio, tantissimi giornalisti. Ma l’articolo più bello a commento dell’iniziativa sull’informazione non lo troverete sui giornali di domani. E’ stato scritto più di 60 anni fa: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure“. (Articolo 21 della Costituzione)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

27 risposte a Il più bell’articolo sulla libertà di stampa

  1. elzeviri ha detto:

    “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure“. Perfetto, ma tutti, vuol dire TUTTI, Belpietro e Feltri compresi!

  2. scrittiapocrifi ha detto:

    Io penso che dobbiate venire a dare un’occhiata: http://scrittiapocrifi.wordpress.com/

  3. elzeviri ha detto:

    La stampa, dice la Costituzione… poi ci sono i giornalisti! e di loro la Costituzione non dice niente!

  4. Alessandra! ha detto:

    Mimmo è libero.

  5. Roberto ha detto:

    Se uno leggesse la Costituzione scoprirebbe come non solo l’art 21 ma tutti gli altri sono bellissimi e profondissimi, e come noi adesso in questa società stiamo “più indietro” di 60 anni fa quando la scrissero. Ma la costituzione non basta leggerla, ma viverla e rispolerare un po quel sentimento di unità che ha indirizzato i padri costituenti.
    Io c’ero alla manifestazione e quello detto in tv non è che una minima parte ( se non nulla) di quello che vermanete hanno detto, discorsi bellissimi che sono stati accantonati dalle solite chiacchiere politiche

  6. emilio ha detto:

    Il primo passo verso la libertà di stampa sarebbe l’ abolizione degli uffici stampa dalel istituzioi……

  7. clo ha detto:

    sto soffocando in un mare di ipocrisia; stà a vedere che il “mostro” adesso è Di Pietro …………….. non i 24 del PD che non c’erano in aula per l’ennesima legge-truffa, non la continua mistificazione della realtà da parte dei soliti urlatori/maleducati del PDL.
    Lucarelli in “blù notte” ricompone molto bene e nel dettaglio la storia recente della repubblica inquinata dalla P2 e nessuno sembra accorgersi di nulla, nessun commento e/o articolo, nessuna indignazione pubblica, nessun avvio di indagine …………… nulla di nulla.

  8. Francesca ha detto:

    Purtroppo non basta andare in piazza e manifestare, ci vuole senso civico comune….Quesato non esistera’ mai in Italia… Anche l’I.D.V. non fa’ una gran cosa quando attacca l’istituzione che fa’ da garante… Se destituiamo del tutto il presidente d43ella repubblica e’ fatta, poi altro che la liberta’ di stampa, non potremmo neanche fiatare, tipo governo sovietico dei bei tempi…

  9. peppe ha detto:

    sarebbe bello che l’articolo 21 fosse scritto su tutti i giornali in prima pagina, ogni giorno, per rinfrescare un pò le idee a chi dovesse scordarlo.

  10. Gabry ha detto:

    Articolo 21 della Costituzione : MAI dimenticarlo !!

  11. silvia ha detto:

    sono ad esprimere tutto il mio rispetto e ammirazione a quei giornalisti che hanno portato avanti, soli e senza paura, le proprie opinioni e le reali informazioni.
    GRAZIE!!!

    • Sonia ha detto:

      Quei giornalisti appunto sono proprio quelli che solitamente muoiono o non possono più scrivere nemmeno una riga su un giornale italiano!

  12. battistino ha detto:

    In Italia la libertà di tampa non esiste per nulla. I giornaqlisti, esclusa una ridottissima parte sono servi di qualche d’uno. Se si è servi di berlusconi, del Pd o di Di pietro che differenza fa? i primi soffocano gli scanali ela malefatte della destra gli altri quelli della sinistra i terzi fanno elergere quelli degliu altri due ma a loro volta nascondono i suoi, e ci sono credetemi. Credo che non sia possibile parlare di libertà di stampa in un paese dobve se voglio legere ciò che accade in italia devo andare su internet eleggere i giornali o francesi, o americani o tedeschi o inglesi!!!! Purtroppo la stampa italiana , come del resto gli intellettuali (sic), sono figli del poltronismo, cioè tengono più al posto che al loro mestiere e soprattutto sono dedeli servi del loro referente politico o imprenditoriale. prendete la trasmissione di Santoro è forse quella la libertà di stampa? Un libertà urlata, un tintannera di manette ad ogni sospiro, ma via scherziamo, pensate forse che mio padre si sia preso malattie polmanari di ogni genere nei due anni ai monti per questa libertà che sa di galera……

  13. Ulisse ha detto:

    Articolo largamente disatteso in quanto, a parte il Berlusca, la normativa italiana di fatto imbriglia tale articolo e lo rende inapplicabile. L’anno scorso lo feci presente alla Corte Costituzionale con una lettera, mi risposero solerti, che i privati cittadini non possono rivolgersi a tale organo ma devono seguire l’iter, cioè tribunali, avvocati ecc.
    Beh se i liberi cittadini non possono rivolgersi alla Corte Costituzionale per tutelare una cosa che appartiene a loro … a me sembra, anche questa, una bella fregatura.
    L’Italia va rifatta, dalle fondamenta!

  14. Claudio Lucia ha detto:

    “Tutti hanno diritto di…”, “Tutti hanno il dovere di…”, “La legge è uguale per tutti”, “Tutti devono pagare le tasse”…Tutti, Tutti, Tutti…ma chi sono questi TUTTI??…qui sta finendo con “UNO per TUTTI e TUTTI per UNO”…ma la comprensione dipende dai punti di vista.
    Speriamo che un giorno qualcuno urli “Battipanni LIBERI TUTTI”

  15. elio ha detto:

    Si sente dire spesso “Piazze piene urne vuote”. E’ proprio vero, però si tornano a riempire le urne se prima si riempiono anche le piazze, di idee e proposte.

  16. Giulio ha detto:

    Ditelo a berlusconi e a “Il Giornale” di Littorio Feltri…

  17. Luigi ha detto:

    Perche’? In Italia qualcuno dubitava che la liberta’ di parola e stampa non esistesse?

    Provassero in Cina

    • hannice ha detto:

      ancora c’è ma è libertà vigilata.

    • Silvia ha detto:

      ma guardiamo a esempi migliori della cina!!
      non è un mistero che in cina non si brilla per libertà individuali!!! prova a dare un occhiata ai paesi occidentali dove la stampa è libera di dire quello che vuole. fai un giro negli stati uniti e poi giudica se da noi le cose vanno allo stesso modo!!!!!

  18. Vero. Ma sinceramente ho in mente un articolo ancor più bello in tema di libertà di stampa. Va detto che l’articolo 21 è, in sè, ristretto.

    La libertà di espressione e di stampa amo sintetizzarla con parole non mie, queste:

    “Chiunque ha il diritto alla libertà di opinione ed espressione; questo diritto include libertà a sostenere personali opinioni senza interferenze ed a cercare, ricevere, ed insegnare informazioni e idee attraverso qualsiasi mezzo informativo indipendentemente dal fatto che esso attraversi le frontiere.”
    Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

  19. giovanna de simone ha detto:

    Ognuno è libero di manifestare la propria opinione!!!

  20. luigi sposato ha detto:

    E c’è qualcuno chepensa di cambiarlo. Bisogna vigilare sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...