Il rigore dell’avvocato di Abra Calabria

gelmini-beata-ignoranza“Certo non è mai bello quando un ragazzo perde l’anno, ma una scuola che promuove tutti rinuncia a formare i ragazzi”.

Dichiarazione forse un po’ autobiografica del ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini intervistata da Mattino 5: per essere promossa avvocato, si sa, è partita da Brescia per andare a sostenere l’esame di abilitazione a Reggio Calabria, sede più indulgente nei confronti dei candidati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Il rigore dell’avvocato di Abra Calabria

  1. JimmyBean ha detto:

    I don’t know If I said it already but …Cool site, love the info. I do a lot of research online on a daily basis and for the most part, people lack substance but, I just wanted to make a quick comment to say I’m glad I found your blog. Thanks, 🙂

    A definite great read..Jim Bean

  2. paolo ha detto:

    – “…quì si parla di formare ragazzini viziati e spesso maleducati… nemmeno lo spettro della bocciatura per impegnarsi di più devono avere? Ma simo per caso tornati all’epoca del 18 politico?” – appunto ragazzini viziati che studiano tutte le scorciatoie pur di evitare un confronto serio in sede di esame; e allora la scorciatoia si presenta con un esame di stato a reggio calabria. Il sei politico (cacofonia cara alla destra) per l’avvocato gelmini e per gli studenti cepu (di proprietà della Moratti) e privatisti vari, la bocciatura per chi non ha i soldi per costose trasferte e per esami da privatista. E’ la destra che vuole il sei politico, ma è egoista, lo vuole solo per se e per la sua casta.

  3. nahui69 ha detto:

    Vorrei solo spendere una parola per quei tanti ragazzi reggini seri ed onesti che l’esame per l’abilitazione alla professione di avvocato l’hanno preparato con fatica e studio, nonchè anni di pratica forense MAI RETRIBUITA dai professionisti del luogo.
    Grazie a tutti i disonesti ho un’abilitazione che posso usare solo come carta igienica e che quasi mi vergogno di inserire nei curriculum.

  4. giovanni merola ha detto:

    E’ una vergogna che chi e’ diventato ministro per meriti anali (scusate ma e’ cosi’) possa dettare legge. La signora in questione non dice che l’interesse e’ distruggere la scuola pubbblica in favore della sQuola privata.

  5. Peppe ha detto:

    Io sapevo fosse scesa a Catanzaro (che e’ capoluogo), per quanto ne so io, c’e’ gente che viene financo dagli USA per fare gli esami la’!

  6. nomadus ha detto:

    Come ho scritto oggi sul mio blog, la Gelmini ha sicuramente tutte le carte in regola per superare (in idiozie, bugie e brutte figure) il suo mentore e maestro (oltre che certificato MONTATORE) Silvio Berlusconi. I tagli imposti dalla sua volubile smania di apparire (è sicuramente il miglior ministro dell’Istruzione degli ultimi 150 anni…) hanno provocato sconcerto e dolore negli operatori (oramai ex direi) della scuola, ma lei non se ne rende nemmeno conto. Tanto chi le mette insieme il pranzo con la cena ce l’ha (ed abita a Palazzo Grazioli). E provvede anche al dopocena…

  7. isason ha detto:

    fondamentalmente io detesto la gelmini. e ti elenco benissimo i miei motivi. ha voluto fare una riforma scolastica, ce n’era bisogno da anni. ma cosa pensa di fare una riforma con una legge in otto orticoli? di una pagina e mezzo?? ma in che paese viviamo? io sono favorevolissimo alle bocciature, perche un ragazzo deve aver paura reale di bocciare perche senno non studia, come lo sono ad avere dei professori competenti che ti facciano piacere lo studio. è la riforma in se che è stata completamente sbagliata, non i singoli punti su ci si può trovare campi di miglioramento. poi è ovvio che se a proporla è una persona che ha fatto un salto di 2000 km per prendere l’avvocatura………………………………….. tutta la serietà muore cosi

  8. mario ha detto:

    vittorio, sul qui e sul qua l’accento non va…

  9. Adelante ha detto:

    La Gelmini se la passava male con lo scritto, ma nell’orale se le cavata egreggiamente.

  10. PoliTwica ha detto:

    Caro Vittorio, le modifiche fatte fin ora non mi pare siano mai state fatte nella direzione della formazione. Ho solo visto TAGLI alla scuola pubblica e finanziamenti a quella privata.
    Il commento sarcastico della Rana è legato alla solita questione della doppia morale. Dei principi esibiti e di quelli poi espressi. Come se un puttanofilo Berlusconi avesse l’ardire di parlare di sacralità della famiglia (ops.. ma lo ha fatto!!). Con i Giornali che lamentano un linciaggio politico su dati reali e documentali per poi linciare pubblicamente un poveraccio invendando bugie. (Bellissima l’intervista a Feltri su annozero. Ha dato l’idea, con le parole dello stesso Feltri, di che pezzo di merda sia. Mi stupisco non si sia autoquerelato per le seu parole)

  11. Giovanni ha detto:

    Il problema, più che altro, è che da una parte la Gelmini parla (chiacchiera) di rigore (e sì, ci sono troppe capre che escono dalla scuola), ma dall’altra ha promulgato un sistema che di fatto assegna risorse alle scuole in base ai voti e al numero dei promossi… ora… cosa conterà di più? La possibilità di accedere ai fondi o le chiacchiere sul rigore?

  12. Vittorio De Dominicis ha detto:

    E allora?
    Vi sembra un buon motivo per promuovere le capre?
    L’esame di abilitazione all’avvocatura si sostiene dopo una laurea specialistica vorrei ricordare…quì si parla di formare ragazzini viziati e spesso maleducati… nemmeno lo spettro della bocciatura per impegnarsi di più devono avere? Ma simo per caso tornati all’epoca del 18 politico? Comunque ciò che davvero preoccupa è che tutte le volte che si tenta di operare una riforma osteggiata per questioni clientelari si deve attaccare il promotore sul piano personale, questo trovo sia incivile! Se qualcuno ritiene che l’esame di avvocato in Calabria non si debba svolgere con la denunciata indulgenza che protesti ma la smetta di usare il mezzuccio della polemica ad arte per frustrare, inquinare e affossare il riformismo in questo Paese. Non mi pare che le generazioni degli anni Berlinguer (Ministro PPII) stiano offrendo alunni validi negli Atenei e nel mondo del lavoro quindi…una svolta in senso rigorista io la sostengo.

  13. adriana ha detto:

    Non avevamo dubbi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...