Influenza A, passata la febbre da spot

influenzaALa Rana è finita in un’editoriale di Gian Antonio Stella sul Corriere della Sera e nello stesso tempo è finita la febbre da spot che da un mesetto aveva contagiato le pagine web del Ministero della Salute dedicate alla nuova influenza. Stamane – dopo la pubblicazione dell’articolo di Stella sul Corsera (che riportiamo sotto) che denunciava la vicenda – si è immediatamente spenta la vetrina che dal dicastero di Sacconi linkava alle pubblicità di macchine lavapavimenti, di diete alla Monica Bellucci, di prestiti erogabili in 48 ore, di rimedi per l’intestino pigro…

Ecco cosa scrive Stella, nella sua rubrica Tuttifrutti, sul Corriere di oggi:

Ministero Della Salute: spot invece di consigli

Siete spaventati dall’influenza A? La “Dieta Monica Bellucci” vi spiega come perdere undic i chili in un mese. Direte: che razza di scemenza è questa? Vi sembrerà impossibile ma stiamo parlando della pagina che il Ministero della Salute ha messo on line per i cittadini che vogliono saperne di più sull’epidemia influenzale. Lo ha scoperto il blog https://lerane.wordpress.com che ironizzando sul nome del ministro (“Un Sacconi di pubblicità”!) denuncia irridente: “Cosa si deve fare per prevenire la nuova influenza? Igienizzare gli ambienti con il nuovo macchinario della Sani System Polti, bere tanta acqua Vera della Nestlé, assaporare il succo di mangostano Xango, il frutto esotico che ti fa rimanere giovane. Parola del ministero della salute, che ha infarcito di spot le sue pagine internet sull’influenza A“.

carosello-1“Non è possibile!”, direte voi. E in effetti un messaggio tipo “questo ministero è offerto da Coca-Cola” non sarebbe forse apprezzato nemmeno dalla buonanima di Mike Buongiorno, che adorava gli spot almeno quanto adorava i sigari. Non piace tantissimo, a un normale cittadino, trovarsi davanti a una réclame anche quando ha a che fare con un servizio pubblico. E’ vero che la pubblicità è l’anima del commercio, ma per quel servizio l’utente ha già pagato. Con le tasse. Men che meno si può apprezzare la commistione tra una materia estremamente seria come il rischio di una pandemia in arrivo con gli spot da “beauty farm”.

Eppure è proprio così. Aprite la pagina ministeriale, scorrete le prime informazioni sul call center 1500 (che “risponde dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 18” per cui se vi viene un attacco la sera del venerdì portate pazienza: c’è il weekend baby!) e poi, in alto a destra, ecco le Faq. Cioè, come sanno tutti gli utenti di internet, le Frequently asked questions, vale a dire le domande poste frequentemente.

In questo caso, ovvio, sull’influenza. E lì ci sono tre link. Il primo è “nuovi virus”, il secondo “viaggiare”, il terzo “prevenzione e terapia”. Ne clicchi uno qualsiasi e viene fuori una lista di aziende: Sani System Polti, Salute Benessere Europeo, Dieta per Intestino Sano, Valutazione Rischi 81/08, Progetto Salute…

Ecco, ad esempio: “Progetto Salute” sarà bene un servizio pubblico! Macché: il sottotitolo è “Meglio mangiare o nutrirsi? Scoprilo con Nestlè!”. Per non dire del già citato “Dieta di Monica Bellucci”. Dove una bella sciureta biondina, a chi cerca informazioni sull’influenza A, spiega: “Perdere 11 chili è stato più facile di quanto pensassi. Niente diete alla moda per perdere peso, ho solo usato la combinazione di 2 integratori alimentari pubblicizzati in TV…”. Cisa sarà: un deplorevole errore, l’incursione di un pirata informatico, una congiura comunista? Certo, prima la cosa viene chiarita e meglio è per tutti. (Gian Antonio Stella, Corsera, pagina 51).

P.S. Questo è il link alla notizia pubblicata sabato scorso su Rassegna Stanca: https://lerane.wordpress.com/2009/09/19/influenza-a-gonfio-di-spot-il-call-center-del-ministero-della-salute/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Influenza A, passata la febbre da spot

  1. pedrop ha detto:

    …Stella non ha niente da dire in merito alla professione della Signora Giorgetti, moglie del Ministro Sacconi, e della commessa di 48000 dosi di vaccino a Farmindustria ? Forse sarebbe più interessante sire q.cosa in merito.

  2. Peppe ha detto:

    Un altro stagno e’ possibile.

  3. Hoxon ha detto:

    Ma scusate, ma nessuno ha avvertito Stella che come qualcuno ha già fatto più volte notare nei commenti precedenti questa notizia è fuorviante?
    Se non lo avete ancora capito non trattavasi di pubblicità ma di un errore piuttosto grossolano del wabmaster.
    Questo governo ha tanto di cui dovremmo lamentarci, ma questa sinceramente mi sembra una enorme buffonata.

    • Mary ha detto:

      E’ una buffonata anche l’orario del call center 1500 (che “risponde dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 18″), mi sembra…

  4. adaeada ha detto:

    CRA CRA!!
    Gridiamo forte e facciamoci sentire.
    Rana sei un mito!

  5. stephan ha detto:

    sei sempre la migliore dello stagno.
    è vero che il riscaldamento del pianeta ti fa la bua?
    Spero di no.

  6. Pingback: Influenza A, passata la febbre da spot « Rassegna Stanca

  7. gio ha detto:

    w le rane!!!!!

  8. Giovanni ha detto:

    continua a gracidare, piccola rana, abbiamo bsg di ogni voce che insista nel gridare che il re (dei ladri) è nudo…

  9. isason ha detto:

    embe. finalmente qualcuno ha aperto gli occhi. ma possibile comunque nessuno si accorge dell’immane conflitto di interessi che vive in italia oltre che a quello mediatico? perche gli imprenditori devono stare in parlamento? perche? perche devono aiutare loro o chi per loro? perche quando parliamo di imprese pensiamo sempre e solo alle lobby, ma quando una lobby è un amico, un parente, tu stesso, allora è anche peggio. io non voglio un imprenditore a dirmi quello che devo fare, voglio una persona che sia interessata al futuro del paese, non al presente. o per i prossimi 3-5 anni di fatturato.

  10. Andrea ha detto:

    ben fatto, vecchia rana !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...