Va dà via i ciapp

idiomi del villaggio
Alla festa del Carroccio c’è il traduttore simultaneo italiano-milanese. Gli interventi del sindaco di Milano, Letizia Moratti, e di quello di Verona, Flavio Tosi, sono stati tradotti in dialetto meneghino. (Corsera, pagina 24)

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Va dà via i ciapp

  1. Papelio ha detto:

    i lumbard hinn tücc sifulot de menta!

  2. bepi ha detto:

    Sono venessiano “verace”, sto mettendo in difficoltà tutti questi signori (quasi tutti ex sudditi della “serenissima Repubblica di cui hanno usurpato il glorioso stendardo NON NE SONO DEGNI), chiedendo loro il significato di alcune parole del dialetto veneziano (ripeto, NON VENETO) , e NESSUNO sa darmene la risposta. Per non parlare poi della gloriosissima storia della Repubblica veneta … quanti sono stati i dogi ?? (naturalmente senza guardare su intenet!). Sono proprio dei poveri ignoranti ! ed è per questo che votano per questi partiti deliranti!

  3. Sonia ha detto:

    regressione

  4. HellBove ha detto:

    nel mio blog ho esposto in maniera esaustiva l’idiozia di re-introdurre forzatamente i dialetti e quanto sia ancora più impensabile il dialetto nei medium.

  5. Edoardo lenzini ha detto:

    Mi chiami il traduttore? Vorrei mandarli a quel paese e vorrei mi intendessero perfettamente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...