Fascisti carogne…

flavia perina

Flavia Perina

“Abbiamo una certa difficoltà a rispondere all’articolo con cui Vittorio Feltri ha picconato Gianfranco Fini. Non per le argomentazioni che presenta, ma per la frase conclusiva (“consiglio non richiesto: rientri nei ranghi”), che ci pare una gentile metafora dell’antico “tornate nelle fogne” e scuote persino il nostro rinomato aplomb”.
Così la direttrice del Secolo d’Italia, Flavia Perina, risponde all’editoriale di Feltri sul Giornale di ieri (titolo: “Dove vuole arrivare il compagno Fini). Perina ricorda e cita ampiamente un editoriale di Feltri del dicembre 2007, che invitava Berlusconi ad ascoltare Fini, dando un giudizio positivi sul leader di An. Quindi, prosegue, i motivi delle odierne critiche non riguardano il merito delle proposte di Fini sull’immigrazione: “Ogni dettaglio fa pensare che l’attacco a freddo vada ancorato a un contesto più ampio, dove le ragioni “di merito” sono esili e contano di più altre suggestioni”.
Tali suggestioni riguardano il fatto che “Gianfranco Fini si è qualificato come punto di riferimento di un’idea di destra maggioritaria, che per la prima volta trova una espressione politica forte e trasversalmente apprezzata. Una destra non ideologica, sobria e meritocratica, colta e risorgimentale, elegante e rigorosa, laica e non bacchettona. L’esatto contrario della destra populista, rabbiosa e urlante che si è praticata in questo Paese, della destra di stampo qualunquista o, peggio, lepenista in cui tanti hanno immaginato a lungo di sterilizzare tutto il nostro mondo per renderlo folcloristico e irrilevante, pago di vedersi elargire le briciole del potere gestito da altri. Ruolo avremmo potuto continuare a esercitare con i nostri simboli storici, chiudendoci nella enclave del 10-12%. Altre ambizioni avevamo e abbiamo. Insomma al Pdl e alla rivoluzione berlusconiana – prosegue il fondo – siamo senz’altro più fedeli noi che i teorici dell’ordalia quotidiana e del giochino a chi è più di destra. Anche perché quel giochino sta quotidianamente snaturando il profilo del Popolo della libertà e tradendo la sua stessa denominazione con l’immagine di un partito becero, nevrastenico, con la bava alla bocca, che abbaia contro gli avversari e adesso anche contro gli alleati con un furore non giustificato dai fatti”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Fascisti carogne…

  1. Maurizio ha detto:

    qualche debole, che fa politica per convenienza e non per mestiere, cerca di instaurare con ricatti un regime autoritario… Le pecore, impaurite (e ignoranti) lo seguono pedissequamente.

    Chi si distingue, è sempre il meno populista. Purtroppo, al giorno d’oggi, questo significa arrivare ad avere meno rappresentanza.

    Io spero che Gianfranco voglia, e riesca, in un’impresa di mantenere eleganza, e allo stesso tempo di “arrivare” ad un target elettorale più vasto ed eterogeneo. Come dice l’articolo: un “punto di riferimento di un’idea di destra maggioritaria”.

  2. rosamorena ha detto:

    molto carino ed interessante……vorrei esserci grazie

  3. laura ha detto:

    l’immagine di un partito becero, nevrastenico, con la bava alla bocca, che abbaia contro gli avversari e adesso anche contro gli alleati con un furore non giustificato dai fatti..non avrei saputo dire di meglio!
    fa strano pensare che il paladino della democrazia e delle istituzioni sia il delfino di Almirante (e ho detto tutto). Ma con una destra siffatta ci si può confrontare e fare opposizione su contenuti e strategie. Per oggi non c’è spazio e il rischio è grosso per il nostro paese. Basta fare i sinistri atutti costi duri e puri. In democrazia si possono avere punti di vista differenti e a destra non ci sono solo brutti e cattivi.
    questa è democrazia bellezza

  4. andrea ha detto:

    ancora state a discute sulle parole di uno stolto guardone de merda….
    CCCP FEDELI ALLA LINEA e il resto in culo a berlusconi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...