Gheddafi, che c’è da ridere?

berdafi“Il problema dei richiedenti asilo è una menzogna diffusa”. Lo ha detto il leader libico Muammar Gheddafi, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano del problema dell’immigrazione clandestina. “Ci sono milioni di persone che sono attratte dall’Europa e che ci vogliono venire – ha aggiunto – Pensiamo che milioni di persone abbiano un problema di asilo? E’ una cosa che fa davvero ridere. Se li respingete vi dicono che fate azioni contro i diritti dell’uomo. Allora vogliamo lasciare le porte spalancate e che tutta l’Africa venga in Europa?”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Gheddafi, che c’è da ridere?

  1. Daniela ha detto:

    ne hanno parlato anche nei paesi arabi, e anche loro non erano per niente contenti della cosa… perche’ farsi mettere i piedi in testa da un personaggio simile? e in nome di cosa poi? il governo dovrebbe vergognarsi, ma questo sentimento non e’ nelle sue corde…

  2. giovanni merola ha detto:

    Ma sono solo io a pensare che Gheddafi sia un furbo? Che gli importa dell’Italia? Secondo me la odia, tant’e’ vero che e’ venuto con la foto in petto di un combattente impiccato dagli Italiani. Lui e’ venuto per fare affari e per darsi lustro nell’occidente, poi fa’ propaganda pro-papi per il suo gioco “e che si fottano gli italiani che lo votano”. Io, fossi in lui, farei lo stesso. Semmai mi viene da chiedermi come mai il cazzaro di arcore sia l’unico politico europeo che l’ha invitato ufficialmente! Per quanto riguarda lui, io penso che sia un dittatore e non lo amo, ma la Libia e’ uno dei pochi paesi africani (e mussulmani) che per sistema sanitario, sociale e di istruzione e’ in Europa (guradate i dati dell’onu).

    Per quanto riguarda i richiedenti asilo, in un certo senso ha ragione: moltissimi dei migranti scappano dalla miseria e non dalla persecuzione politica, anche se poi chiedono asilo politico. Il mio problema e’ che tra di loro ci sono veramente dei perseguitati e che, comunque, credo che dovremmo dare una mano anche a chi e’ perseguitato dalla miseria e non dalla politica, magari non lasciandoli entrare come disperati ma aiutandoli in patria e con un piano di immigrazione razionale.

  3. pedrop ha detto:

    …gheddafi ha sbattuto sul tavolo il suo piatto forte. Credevate che volesse parlarci di prezzo del petrolio ? Roba vecchia…per l’appunto fossile !! La nuova fonte di reddito, per quelli come lui, è il commercio…o non commercio, di milioni di essere viventi, commercio su cui quelli come lui, papi, e altri galantuomini d’europa (quelli che vogliono abbassare il costo del lavoro e lo stato sociale…portandolo a condizioni terzomondiste) ci stanno lucrando ignominiosamente !!

  4. Gabry ha detto:

    La cosa importante é che …tale colonnello non venga a importunarci con le sue oscenità, degne del suo grande amico …. chiamato eufemisticamente ..”papi” !

  5. grizia ha detto:

    I due megalomani!

  6. Edoardo lenzini ha detto:

    Nono. Lasciamo i disgraziati in africa. Lasciamoli li a morire di fame. Di persecuzione. Di malasanita. Di guerra. Di malattie. Di inedia. Torniamo ad un proibizionista nazionalista. Torniamo ad un periodo di regime. Lasciamo spazio ai dotti che ci hanno governato finora di governarci in un epoca chiusa. Lasciamo vincere i vincitori e morire i vinti. Perche questa è cosa buona e giusta.

    ah gia. Siamo nel terzo millennio. Dalla nascita dell’uomo piu incompreso della storia. SVEGLIA!!!

  7. Michael ha detto:

    Gheddafi che buffone…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...