Se il voto è bisex

elettoriLa si può definire la legge bisex, è la curiosa nuova legge elettorale che regolerà le elezioni regionali del prossimo anno in Campania e che l’Assemblea in carica ha approvato qualche settimana fa in forza del potere riconosciuto alle regioni di farsi da sole le leggi elettorali. La particolarità – raccontata dall’Espresso in edicola domani – è data dalla possibilità che l’elettore avrà di esprimere due preferenze fra i candidati della lista prescelta che dovranno però essere uno di sesso femminile e l’altro di sesso maschile. Se si votano due uomini o due donne la preferenza è nulla, così se si vota solo una donna o solo un uomo. È consentito votare la sola lista senza alcuna preferenza. L’obiettivo evidente è di incentivare la presenza femminile nel Consiglio regionale campano: oggi le donne elette sono solamente due, anche se una di esse è il presidente dell’Assemblea, Sandra Mastella. Per il governo però la scelta delle “preferenze bisex” sarebbe incostituzionale. Per questo la legge campana sta per essere impugnata davanti alla Consulta.  

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stanca. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Se il voto è bisex

  1. laura ha detto:

    e la prossima sarà: scegliete una candidata bionda e una mora, come le vallette di Baudo a Sanremo?
    questo sì che è un serio scossone per la misoginia politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...